Chi siamo


Moto club biker del sahara
Storia

Estate 2015, l’idea nasce casualmente, la passione per le moto, la voglia di vedere un gruppo unito.
Primo incontro fu fatto a Verona, punto di ritrovo era la stazione centrale, ragazzi di Vicenza, Treviso. Trento, Reggio Emilia, bologna.
Un caffè una brioche colazione insieme per poi partire verso le 10 a fare un giro verso lago di Garda. Ci fermiamo al lago a prendere il sole e conoscerci, scambi di opinioni idee confronti.
Una pizza una piccola tavolata di 7 persone, sconosciuti che hanno la passione delle moto e che vogliono formare un loro gruppo.
Nasce la pagina su Facebook poi il gruppo WhatsApp si aggiungono altri motocilisti. Da 7 amici nasce poi il gruppo biker Maghribi, il numero cresce, le prime uscite le prime nuove conoscenze, aumenta sempre di più il gruppo, motociclisti di ogni città di ogni regione, diverse moto diverse esperienze, diverse storie.
Si tenta di fare delle grosse cene ma non sempre ci si riesce, problemi con la distanza e organizzazione, anche perché era una cosa nata dal nulla e non si sapeva cosa sarebbe successo.
In inverno le cose si calmano si perdono i contatti il gruppo un po’ si spegne.
Per fortuna poi estate 2016 molte cose cambiano, finito il letargo i biker Maghribi tornano in sella.
Il cuore del gruppo è l’Emilia Romagna dove ci sono più persone. I primi giri sono verso le colline Bolognesi (Futa-Raticosa), poi i giri verso I monti Reggiani (Passo Cerreto).
In Emilia poi si aggiungo altri amici. Si forma un bel gruppo, tra risate e buona compagnia il gruppo è molto attivo.

L’estate 2016 è stata la stagione decisiva, nei social il gruppo prende una buona strada; a fine stagione si organizza il giro di chiusura.
Passo delle Stelvio il sogno di ogni motociclista, si parte il 24 settembre un sabato pomeriggio, si parte da Reggio Emilia in 6 autostrada fino a Verona poi si esce per fare tutti i passi verso Trento, a Trento ci aspetta altri 2 amici. Si cena insieme una serata insieme, si dorme in Tentino (val di non), 25 settembre svegli alle 7 colazione e si aggiungono gli altri 4 motocilisti. Un bel gruppo da 12 persone pronti per arrivare sulla vetta dello Stelvio.
Curva dopo curva, il Trentino è perfetto per le moto, un posto magnifico, strade pulite, si incrociano tante moto, facciamo qualche sosta e poi si inizia la salita verso il passo.
Arrivati in cima lo spettacolo è unico .
Decidiamo di tornare giù per uscire allo Stelvio. Nel scendere 2 amici cadono. Ci fermiamo per trovare la soluzione e si riparte. Tra il freddo e il buio arriviamo al passo Tonale alle ore 19.00 ci aspettano ancora molti km ;-). Piano piano scendiamo a valle verso la città ci si saluta piano piano che ogni uno và verso la sua strada, c’è chi arriva a casa a mezzanotte. Un esperienza molto bella che ha unito il gruppo.
Dopo inizia l’inverno momento di pausa per molti.

2017 nasce l’idea di fare un moto club ufficiale una cosa fatta bene con tutta la documentazione.
Emilia Romagna terra dei motori dove avviene la nascita del club. Nel gruppo vengono decisi le 5 persone che gestiranno l’associazione.
Quest’ultimi vanno anche al consolato di bologna per poter conoscere il console e far conoscere il gruppo al console, grande accoglienza e interesse per il gruppo, un idea nuova, una cosa unica.
L’incontro con il console è molto utile e stimola tutti.

14 Febbraio nasce l’associazione Sportiva dilettantistica moto club biker del Sahara, regolare iscrizione all’agenzia delle entrate e alla federazione moto Italia (fmi).
Il primo moto club formato da maggioranza marocchina.
La stagione stiva del 2017 fu una continua crescita per il club, altri amici si uniscono, si esce sempre di più ad ogni uscita si incontrano altri amici.
L’amministrazione decide di fare un grande passo, organizzare la festa del trono del re marocchino a Bologna presso il consolato, mesi di lavoro per avere il permesso e per trovare tutto ciò che serve per far si che possa essere un grande evento.
23 luglio, finalmente dopo tanto lavoro la festa del trono, motociclisti da tutto il nord Italia si uniscono, molti non sono potuti venire per vari impegni, ma l’affluenza è stata comunque molto buona quasi 40 moto.
Un gran bel giorno, vedere tutti insieme a festeggiare e gustare il thè e i dolci marocchini. (grazie a chi ha contribuito alla realizzazione).
Da li si fanno uscite e giornate nei laghi
Nel mese di Ramadan si fanno poche uscite, ci si vede per mangiare insieme la sera.
Un estate molto bella fatta di nuove conoscenze, vedere nuovi posti; questo è il moto club questo è essere in un bel gruppo.
Moto club biker del Sahara.

Grazie a tutti voi

Organizzazione


team-member

Ahmed Boufrihi

Presidente
team-member

Amine Belamkaddem

Vice presidente
team-member

Mohammed Brahimi

Segretario
team-member

Abouabid zakaria

Consigliere
team-member

Abdessamad aarif

Tesoriere
team-member

Younes El Hor

Consulente Informatico

Obiettivi


  • Integrazione & rispetto

  • L’integrazione e il rispetto verso tutti. Manifestazioni pacifiche per far si che diverse culture si incontrino e condividano le conoscenze necessarie per avere una pacifica convivenza
  • Unione

  • Raggiungere  i motociclisti arabi residenti in italia creare un grande gruppo
  • Nuova generazione

  • Il moto club vorrebbe inoltre cambiare l’immagine collettiva che molti hanno nei confronti dei stranieri. La nuova generazione in italia si è integrata ed ha le stesse esigenze dei giovani italiani, stesse passioni che vorremmo condividere insieme.
  • Libertà

  • La moto unisce, la moto è un mezzo di spostamento che rende liberi, permette di conoscere nuove persone,  condividere storie, esperienze.